PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E MANUTENZIONE

manti erbosi sportivi

 

IL PROGETTO DI UN NUOVO CAMPO

Il Turfgrass Manager ha il compito di gestire il delicato equilibrio tra le forze che agiscono nella costruzione e nel mantenimento di un manto erboso sportivo di qualità, e soddisfare esigenze specifiche richieste da un agonismo di alto livello e da necessità di spettacolo televisivo.

STADIA impiega metodologie acquisite da oltre 25 anni in Italia e all’estero che possono essere applicate in ogni struttura e in ogni categoria, e ricopre tutto il processo, dalla progettazione alla gestione agronomica, costruzione e rigenerazione, fino ai dettagli manutentivi e al controllo sullo stato delle attrezzature.

Le proprietà fisico-chimico-biologiche del complesso terreno di gioco/vegetazione sono alla base di una articolata analisi organica che metta in evidenza le criticità e le priorità di azione.

COME OPERA STADIA?

STADIA esamina il quadro riassuntivo della struttura dal punto di vista climatico, strutturale, sportivo, economico, gestionale e predispone un Piano in grado di formulare un rapporto costi-benefici che risulti approvato dalla Direzione della struttura.
Campo allenamento Genoa (Pegli)
Consulenza agronomica per tappeti erbosi sportivi

1. FASE ESPLORATIVA: il piano di fattibilità

La prima fase consiste in un’indagine preliminare sul terreno per comprendere la sua idoneità nell’ospitare il tappeto erboso sportivo. Le fase esplorativa comprende:
  • Indagine del sito e valutazione primi fattori di rischio
  • Studio ed analisi del miglior profilo del terreno
  • Analisi chimico-fisica del suolo
  • Indagini sulle condizioni agronomiche e sui programmi di lavoro con verifica strumentale delle condizioni di impianto di drenaggio e irrigazione
  • Studio di un sistema IPM (Integrated Pest Management) per il minor impatto ambientale,
  • Coordinamento dei fattori di crescita del prato (luce, temperatura, umidità, nutrizione, ecc)
Tutor

2. FASE DIREZIONALE: il progetto

Gruppi lavoro USA/Europa
La fase direzionale illustrerà i risultati emersi nella prima fase esplorativa e, in particolare:
  • Relazioni tecniche e periziali sulle condizioni del campo
  • Analisi dei costi di produzione del cantiere – Il Budget
  • Formazione e aggiornamento professionale del personale operante
  • Monitoraggio e Gestione delle criticità

La fase direzionale illustrerà i risultati emersi nella prima fase esplorativa e, in particolare:

  • Relazioni tecniche e periziali sulle condizioni del campo
  • Analisi dei costi di produzione del cantiere – Il Budget
  • Formazione e 
    aggiornamento professionale del personale operante
  • Monitoraggio e Gestione delle criticità

3. FASE OPERATIVA: la costruzione

  • Le capacità e le esperienze del costruttore
  • Criteri tecnico-economici – Controllo qualità
  • La Direzione Lavori e di Cantiere
  • I materiali
  • Gli impianti
  • Il cronoprogramma
manto erboso sportivo

4. FASE GESTIONALE: la manutenzione

Rizollatura su sintetico

L’ultima fase del processo di consulenza offerto da STADIA, riguarda la corretta manutenzione del tappeto erboso sportivo. Questa attività non si ridurrà infatti soltanto alle normali operazioni di cura e taglio e diserbo del manto erboso, ma consiste anche in una serie di altre attività che utilizzeranno anche macchine operative per il raggiungimento dei risultati attesi.

  • Il Piano Biotecnico di manutenzione
  • Interventi straordinari programmati e realizzati con attrezzature professionali e prodotti specifici
  • Monitoraggio aereo
    termocamere e fotospettrometria
  • Programmazione degli interventi straordinari
  • Coordinamento e assistenza su acquisti di prodotti ed attrezzature
  • Controllo sullo stato delle attrezzature
  • Ricerche di mercato (attrezzature e macchine operatrici, prodotti specifici, sistemi di copertura, prato pronto, prato sintetico, materiali vari, accessori per il campo).

L’ultima fase del processo di consulenza offerto da STADIA, riguarda la corretta manutenzione del tappeto erboso sportivo. Questa attività non si ridurrà infatti soltanto alle normali operazioni di cura e taglio 
diserbo del manto erboso, ma consiste anche in una serie di altre attività che utilizzeranno anche
macchine operative per il raggiungimento dei risultati attesi.

  • Il Piano Biotecnico di manutenzione
  • Interventi straordinari programmati e realizzati con attrezzature professionali e prodotti specifici
  • Monitoraggio aereo
    termocamere e 
    fotospettrometria
  • Programmazione degli interventi straordinari
  • Coordinamento e 
    assistenza su acquisti di prodotti ed attrezzature
  • Controllo sullo stato delle attrezzature
  • Ricerche di mercato (attrezzature e macchine operatrici, prodotti specifici, sistemi di copertura, prato pronto, prato sintetico, materiali vari, accessori per il campo).

RICHIEDI INFORMAZIONI

SU QUESTI SERVIZI